PALAZZETTI MAGAZINE
Dedicata a tutti quelli che “ah, io la pizza fatta in casa non la so fare”, “a me non lievita” e ancora “non ho voglia di impastare per ore”. Oggi la nostra missione è farvi ricredere. È con questo scopo che vi spieghiamo come preparare una pizza in teglia veloce, dalla riuscita infallibile, perfetta nella sua disarmante semplicità. Avete presente quel genere di pizza che ti chiama dalla vetrina del panificio ogni volta che ci passi davanti? Ecco, seguendo i pochi e semplici passi che troverete nella ricetta qui sotto, sarete in grado di preparare la pizza in teglia come quella del panettiere con le vostre mani e – reggetevi forte – in un’ora sola! A voi la scelta se cuocerla nel forno elettrico oppure in quello a legna. Con un barbecue Palazzetti potrete esercitare le vostre doti da pizzaioli all’aria aperta: tantissimi modelli prevedono infatti anche il forno! Per la stagione fredda, invece, cosa c’è di meglio della fiamma scoppiettante del caminetto? Anche in questo caso Palazzetti prevede la possibilità di aggiungere al focolare un forno da incasso (in versione maxi o mini), oppure scegliere un caminetto che lo includa, come nel caso di Todi. Insomma, elettrico o legna? Io ho testato entrambi i modi: è un duro lavoro, ma qualcuno lo deve pur fare! Ovviamente nel forno a legna il risultato ha una marcia in più, ma vi assicuro la perfetta riuscita anche nel forno di casa. Incredibile dite? Non vi resta che provare! E assaggerete così una pizza in teglia croccante fuori e soffice dentro, dotata di un impasto leggero e un sapore golosissimo, di quelle pizze che una fetta tira l’altra.

Pizza in teglia come quella del panificio: la ricetta

INGREDIENTI (dosi per una teglia di dimensioni 30 x 40 cm)

Per l’impasto:
  • 230 g di farina Manitoba (o di tipo 0)
  • 170 g di acqua tiepida
  • 20 g di olio extra vergine d’oliva
  • 5 g di lievito di birra disidratato
  • 2 g di zucchero semolato
  • 5 g di sale fino
Per la farcitura:
  • 300 g di passata di pomodoro
  • 250 g di mozzarella fior di latte
  • Origano, basilico e sale q.b.
  • Olio extra vergine d’oliva q.b.

PROCEDIMENTO

  1. Sciogliete il lievito di birra nell’acqua tiepida assieme allo zucchero. Versate dunque l’olio e mescolate.
  2. Aggiungete metà della farina e iniziate a impastare. Se avete l’impastatrice lavoratelo a macchina, altrimenti con un mestolo in una terrina andrà ugualmente bene.
  3. Dopo un paio di minuti, aggiungete anche il sale. È importante che lo addizioniate all’impasto solamente in questo momento, senza farlo venire a contatto diretto con il lievito.
  4. Aggiungete la farina rimanente a più mandate e continuate a impastare per 5 minuti.
  5. Rovesciate l’impasto su un tagliere infarinato e lasciatelo riposare 5 minuti. Trascorso questo tempo impastatelo a mano per alcuni istanti, ripiegandolo su se stesso prima da un lato e poi dall’altro.
  6. Dategli la forma di un panetto rettangolare e adagiatelo direttamente nella teglia ben oleata. Spennellate la superficie dell’impasto con dell’olio. Coprite con della pellicola trasparente e un canovaccio.
  7. Lasciate lievitare in forno spento per 50 – 60 minuti. Se state preparando la pizza durante la stagione invernale impostate la temperatura del forno a 30°C in modo da agevolare la lievitazione dell’impasto.
  8. Una volta raddoppiato l’impasto non vi resta che stenderlo con le mani, schiacciandolo delicatamente con i polpastrelli sino ai bordi della teglia.
  9. Farcitelo con della salsa al pomodoro e della mozzarella. Profumate con origano essiccato e un giro d’olio. Se vi va potete farcire la vostra pizza margherita come più vi piace, basterà aggiungere gli ingredienti che vi ispirano di più a metà cottura.
  10. Infornate a 250°C nella parte bassa del forno e cuocete per 10-15 minuti.
  11. Sfornate la vostra pizza in teglia, decorate con delle foglioline di basilico fresco e… buon appetito!
Credits immagini: Sara Cartelli

Comments

Antonella

02 Ottobre 2022 - 23:22

la ricetta e i tempi sono risultati giusti, la pizza è venuta fragrante, è buonissima,la consiglio 👍🙋

Redazione Palazzetti

12 Ottobre 2022 - 15:54

Buongiorno Antonella, ci fa veramente piacere! Buon appetito ;)

Loredana

08 Novembre 2020 - 21:09

Ho seguito passo passo la ricetta della pizza...fantastica,sottile e croccante come piace a Me!! Grazie ?

Loredana

08 Novembre 2020 - 21:09

Ho seguito passo passo la ricetta della pizza...fantastica,sottile e croccante come piace a Me!! Grazie ?

Kristel Cescotto

15 Dicembre 2020 - 21:25

Ciao Loredana! Che gioia, ci fa molto piacere! Grazie del tuo feedback :*

Simona

19 Agosto 2020 - 19:58

Ho seguito correttamente le dosi ma ottengo un impasto abbastanza liquido e appiccicoso ...è normale?

Gaetano

14 Dicembre 2020 - 21:11

Purtroppo anche io ho ottenuto un impasto appiccicoso. Le dosi mi sa che sono sbagliate

Kristel Cescotto

15 Dicembre 2020 - 17:37

Ciao Gaetano, mi dispiace! Hai utilizzato una farina 0 o manitoba per il tuo impasto? Può succedere che se utilizzi una farina 00 o "debole" assorba meno l'acqua risultando più lento. Altrimenti non capisco cosa possa essere andato storto :( io la faccio sempre con quelle dosi e ti assicuro che l'impasto è sì idratato, ma altamente governabile, per nulla appiccicoso. Il consiglio che ti posso dare è di riprovare abbassando di a 150/160 ml il quantitativo d'acqua, facci sapere! Buona serata! Kristel

Bagel sandwich con avocado e uova, la ricetta per prepararlo homemade

30 Aprile 2020 - 10:43

[…] è venuta voglia di darti all’arte bianca? Cosa ne dici di provare anche la nostra pizza in teglia […]

Giulia

20 Marzo 2020 - 11:34

Posso anche farla lievitare di più o meglio di no?

Kristel Cescotto

15 Aprile 2020 - 12:02

Ciao Giulia, volendo puoi diminuire leggermente le dosi di lievito e prolungare la lievitazione in frigorifero ma non ho mai provato con questo tipo di impasto ( è concepito appunto per chi non dispone del tempo - o della pazienza - per affrontare lunghe lievitazioni). Se ci provi, mi raccomando, facci sapere come viene ;) Buona giornata!

Gamberi in tempura alla paprika con chutney di mango

27 Novembre 2019 - 06:01

[…] renderebbe la frittura moscia. I grumi di farina, infatti, sbocciano in frittura come alveoli della pizza, provare per […]

Valentina Ciccarelli

13 Settembre 2019 - 19:36

Con questa ricetta finalmente mi è riuscita la pizza in casa, buonissima ? l ho già fatta 4 volte, ma se volessi preparare l impasto la sera prima per la sera dopo, come posso fare? Seguo la stessa ricetta?! Ho paura superi la lievitazione.. Grazie mille

Kristel Cescotto

15 Aprile 2020 - 12:04

Ciao Valentina, ne siamo molto felici! Puoi provare a diminuire le dosi di lievito e far lievitare l'impasto in frigorifero. Sinceramente io non ho mai provato con questa ricetta, dunque se ti va, facci sapere il risultato. Grazie e buona giornata!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono marcati con un asterisco *.

About us

Kristel è food blogger per The Eat Culture e, su di lei, nemmeno una nuvola. Cogitatrice impegnata, alla costante ricerca di ispirazioni, dentro e fuori dalla cucina. Grazie al cielo tutto scorre: panta rei. E alla fine, come in uno splendido giardino bahai, verrà estasiata da un’illuminazione.