Un design moderno e un cuore altamente innovativo: oggi vi presentiamo la stufa a pellet Marianne.

L’edizione 2018 di Progetto Fuoco è stata ricca di novità: dopo avervi presentato Elsa passiamo a Marianne, una nuova stufa a pellet ad aria, parte della gamma Ecofire®.

Un’estetica moderna (ma non troppo)

La stufa a pellet Marianne ha un design altamente moderno, ma ideale per la casa dallo stile contemporaneo: forma arrotondata e minimale, finiture nichelate e top in ghisa.

Il fuoco è il vero protagonista di questo prodotto, messo in risalto dal suo doppio vetro e dal riquadro a specchio che lo incornicia. Questo dettaglio rende Marianne un prodotto “quattro stagioni”: la stufa è bella anche da spenta, grazie al gioco di riflessi che riesce a ricreare.

Non mancano come sempre le possibilità di personalizzazione: la stufa è disponibile in sei diverse varianti colore, adatte a ogni contesto (Bianco, Bianco Perla, Champagne, Nero, Pietra Ollare e Rosso).

Le caratteristiche tecniche della stufa a pellet Marianne

Marianne prevede infinite possibilità di installazione, anche in contesti dove lo spazio è ridotto, grazie all’Upper Smoke. Questa tecnologia offre l’opportunità predisporre l’uscita fumi superiore e, utilizzando un tubo coassiale, è possibile prelevare l’aria comburente direttamente dall’esterno.

In questo modo si ottiene la massima efficienza e possono essere “risparmiati” centimetri preziosi, grazie all’installazione a filo-muro. Una novità altamente efficiente, non solo a livello di progettazione!

Non manca la tecnologia che rende unici da anni i prodotti Palazzetti: i sistemi Quick Start e Speedy Clean permettono rispettivamente di ridurre i tempi di accensione e di pulizia, mentre la predisposizione alla Connection Box dà la possibilità di gestire la stufa anche da remoto, tramite l’App Palazzetti.