L’Europa ha iniziato a censire il polmone verde della sua area più centrale, in un progetto ambizioso che coinvolge 5 paesi, tra cui l’Italia, e 10 partner: parliamo oggi di MaGICLandscapes.

Europa Centrale: qualche dato sul verde

Tutti i giorni sentiamo parlare di sfruttamento del suolo, di produzione agricola intensiva, di consumo spasmodico delle risorse. Secondo la FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Aalimentazione e l’Agricoltura) ad esempio abbiamo perso circa 129 milioni di ettari di foresta dal 1990.

Insomma, non si tratta certo di notizie da prendere a cuor leggero.

Eppure l’Europa Centrale, almeno per quanto riguarda il verde, sembra riuscire a mantenere acceso un piccolo lume di speranza. In cento milioni di ettari studiati, è stato rilevato che almeno sessanta milioni sono ecosistemi naturali o semi-naturali.

Piccoli passi, il cui studio va ovviamente approfondito.

Cos’è il progetto MaGICLandscapes?

MaGICLandscape è un’iniziativa europea che conta 10 partner di progetto in cinque nazioni (Italia, Austria, Germania, Polonia e Repubblica Ceca) con l’obiettivo di aiutare le istituzioni a pianificare in modo sostenibile, promuovendo la creazione di infrastrutture verdi e la tutela della natura.

Come? Fornendo informazioni, strumenti e partnership adeguate alle amministrazioni e alle aziende.

In Italia i partner di progetto sono due: ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) e la Città Metropolitana di Torino.