PALAZZETTI MAGAZINE

Con i colleghi della stampa internazionale di settore (e non), da Palazzetti per una presentazione molto attesa: la novità più novità di sempre.

Un invito che parla di futuro, di crescita e buone prospettive, di questi tempi soprattutto, è gioco forza: si accoglie volentieri.

E così, eccomi qui, puntuale come un orologio, alle 13.30 di martedì 20 febbraio, nella sede di Palazzetti per Te a Pordenone. L’azienda presenta un progetto innovativo, che riguarda il calore domestico, il comfort e- soprattutto – la salvaguardia dell’ambiente.

Trattandosi di Palazzetti che, lo sappiamo bene, è un brand storico del riscaldamento a biomassa, non potevamo che avere a che fare col fuoco. E col fuoco non si scherza. Si innova.

La presentazione non è scontata, affascinante però sì, di sicuro. Perché un conto è parlare, raccontare, descrivere… altro conto è esperire.

E sembra che qui, io e i molti altri giornalisti presenti, di tante testate italiane ed estere, si sia chiamati proprio a sperimentare la vita quotidiana con il fuoco, che scalda, cucina, conforta, accompagna, meraviglia, predispone alla convivialità e chi più ne ha più ne metta.

Non credevo che anche gesti semplici e quotidiani, come leggere un libro, ascoltare una storia, assaggiare un dolcetto con un buon caffè, davanti al fuoco di un caminetto o di una stufa diventassero così speciali.

E lo dice una come me, poco incline ai romanticismi e molto attenta alla sostanza, una che delle cose apprezza prima di tutto i lati pratici e funzionali.

Qui ho trovato stufe e caminetti facili da gestire, anche da remoto come impone la vita di oggi. Ho scoperto che, forse proprio grazie alla tecnologia, la fiamma rende la vita di ogni giorno migliore.
Eh sì: migliore, non trovo una parola più adatta.

Così, nel comfort più totale, si alternano esperienze e presentazioni, video esplicativi e realtà di ricerca, esperienze di vero relax e contenuti sorprendenti.

È stato un pomeriggio pieno di esperienze e di nuove scoperte. Adesso tutto è più chiaro. Siamo qui per dare voce all’impegno di Palazzetti verso l’ambiente, la sua promessa di partecipare in modo decisivo alla realizzazione del Green Deal Europeo, per essere il primo continente al mondo a zero emissioni. Palazzetti, con il suo progetto LIFE Green-Stove, è un tassello di questo ambizioso obiettivo.

Siamo qui per essere parte di una possibilità data al futuro. Quasi quasi mi emoziono. E invece no. Torno sul pezzo. Perché è il momento in cui viene presentata nei suoi aspetti più concreti la tecnologia del calore: un viaggio nel mondo della biomassa idro e fra tutte le novità della biomassa ad aria. In altre parole, tutto quello che c’è da sapere sul riscaldamento domestico, sia che con una stufa si voglia riscaldare anche l’acqua sanitaria e l’acqua degli impianti, dei termosifoni, per intendersi, sia che con il pellet si vogliano riscaldare ad aria più ambienti della casa.

Una scelta che diventa un regalo al mondo. Un uso facile facile, ancora più pratico di quanto si possa pensare, al tempo stesso super efficiente, sostenibile, economico. Un modo per far crescere bene il futuro.

E vi pare poco? Perché fra le tante informazioni che abbiamo ricevuto, una è quella essenziale: le fonti rinnovabili, la legna prima di tutto, rappresentano la soluzione. Non c’è alternativa. Qui sembrano già tutti pronti al domani.

Ci aspetta ancora qualche sorpresa: scopriamo il design esclusivo dei rivestimenti Palazzetti, sartoriali perché realizzati su misura secondo le richieste del cliente e, quindi, assolutamente unici. Penso: lo voglio anch’io.

E su questo pensiero la musica. Il grande compositore e pianista Remo Anzovino, anticonvenzionale ed innovatore, ed esempio di etica e sensibilità umana. Perfettamente in linea con il senso di innovazione e di impegno che pervade questa prima giornata di presentazione Palazzetti.

Il pomeriggio è passato in un lampo. È ora di cena. Tutti insieme, per continuare a parlare, raccontare, sentirsi parte di qualcosa e immaginare già cosa scrivere appena rientrati a casa, in redazione, nel mondo.        

Io dirò che la tecnologia Palazzetti è pronta al domani. E a questo punto lo sono anch’io.         

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono marcati con un asterisco *.

About us

Anna sale in cattedra ogni giorno e poi scende. Si occupa di educazione (anche all’ambiente), di storytelling (anche e soprattutto aziendali), si appassiona ai prodotti che hanno un’etica dentro. E di quelli scrive volentieri.