Una passeggiata in riva al mare, il sole che illumina il viso e degli arancini in mano: non è forse questa la felicità?

Gli arancini di riso al forno sono uno dei piatti tipici della cucina siciliana, da gustare non solo in riva al mare, ma anche in città.

A seconda degli ingredienti utilizzati, possono essere un vero e proprio pasto completo, ideale per la “schiscetta” del pranzo estivo.

Se non lavorate vicino al mare, cercate almeno un’area verde (o il vostro angolino di città preferito!) per godervi tutto il sapore degli arancini.

L’origine degli arancini e qualche curiosità

Questo street food, come tutte le pietanze a base di riso, ha un’origine araba.

In quanto specialità della cucina siciliana, gli arancini di riso sono stati ufficialmente inseriti tra i PAT (Prodotti Agroalimentari Tradizionali) italiani del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Il nome deriva un po’ dal loro colore e un po’ dalla loro forma, che ricorda un’arancia. C’è anche una curiosa diatriba sul giusto modo di chiamare questa specialità: nella Sicilia occidentale si dice “arancina“, mentre nella parte orientale dell’isola è chiamata “arancino”.

La ricetta di queste palle di riso impanate ha moltissime varianti. Spesso il ripieno è di ragù, piselli e caciocavallo o con dadini di prosciutto cotto e mozzarella filante, ma si possono creare infinite altre versioni.

Gli arancini tradizionali vengono fritti, qui vi proponiamo la ricetta con una cottura al forno (ovviamente Palazzetti!), un po’ più light.

arancini - ricetta al forno

Arancini al forno: la ricetta

Ingredienti

  • Risotto freddo (Utilizzate il vostro risotto preferito: solitamente i più indicati sono il risotto alla parmigiana, ai piselli, alle verdure o alla salsiccia)
  • Uova
  • Parmigiano
  • Pane grattugiato

Preparazione

  1. Amalgamate bene il risotto, precedentemente preparato e lasciato raffreddare, con le uova.
  2. Unite il formaggio Parmigiano già grattugiato.
  3. Lavorate il composto così ottenuto per ottenere delle porzioni a forma di palla del diametro di circa 8/10 cm.
  4. Fate rotolare queste porzioni tonde sul pane grattugiato, in modo che si crei una copertura esterna, e disponetele su una placca da forno (la cottura risulterà ancora più ottimale su una pentola di coccio, naturalmente senza coperchio).
  5. Infornate il tutto per 10/15 cm per ottenere la gratinatura.